Venerdě 24 Marzo 2017
Home | Email | Mappa
Benvenuto, effettua il Login
Non sei registrato? Registrati
Registrati per essere sempre aggiornato
Nome utente
Password
Password dimenticata?   Ritorna
Avvisi Info e dati Richiesta Sale Comunali Richiesta Patrocinio Comunale

Comune di Sergnano

I.U.C. 
 

Regolamento Comunale per l’applicazione dell’Imposta Unica Comunale (IUC)

 

TRIBUTO COMUNALE I.U.C. 2016 (I.M.U. – T.A.S.I. - T.A.R.I.)

IN FASE DI CONTINUO AGGIORNAMENTO

Se si vuole procedere in autonomia al calcolo I.M.U. e T.A.S.I. cliccare il link sottostante

 

 

ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU – TASI (approvate dal Comune di Sergnano)

Aliquote IMUadottate con Deliberazione di Consiglio Comunale nr. 33 del 30.03.2016 per l’anno 2016 sono le seguenti:

  • 3,50 per milleda applicare alle abitazioni principali relative alle categorie catastali A1/-A/8-A/9 e relative pertinenze;
  • 10,00 per milleda applicare a tutti gli altri immobili comprese le aree fabbricabili e terreni;
  • 200,00 €detrazione per abitazione principale rapportata al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica per le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A1/-A/8-A/9;

Delibera si Consiglio Comunale n°25 del 30.03.2016 avente per oggettoDETERMINAZIONE DEI VALORI VENALI IN COMUNE COMMERCIO DELLE AREE EDIFICABILI, DEGLI AMBITI DI ESPANSIONE E DELLE AREE RICADENTI IN "ZONA A - NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE" AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) PER L'ANNO 2016

Aliquote TASI adottate con Deliberazione di Consiglio Comunale nr. 33 del 30.03.2016 per l’anno 2016 sono le seguenti:

  • 2,50 per milleda applicare alle abitazioni principali per le categorie A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze come definite nell’IMU, occupate da un soggetto titolare del diritto reale sull’unità immobiliare;

IMPORTANTE:

GLI IMMOBILI MERCI SONO ESENTI DAL CALCOLO TASI

NOVITÀ IUC 2016

Con la Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 - G.U. n. 302 del 30/12/2015, S.O. n. 70) sono state apportate importanti variazioni alla IUC, in particolare per TASI su abitazione principale ed IMU su terreni agricoli.

A seguire trovate i commi di interesse relativi a IMU e TASI di cui riportiamo le novità sostanziali:

-          IMU su immobili concessi in comodato gratuito(comma 10): le impostazioni valide per gli anni precedenti sono completamente eliminate e viene introdotta una sola forma di comodato gratuito con riduzione del 50% della base imponibile. Si tratta di una impostazione molto restrittiva in quanto limita le possibilità del comodato gratuito a pochi casi: si deve essere proprietari di un solo immobile, oppure di due immobili nello stesso Comune, ma in tal caso uno dei due deve essere utilizzato necessariamente come abitazione principale e dimora abituale. Inoltre la riduzione è possibile solo se il comodato è stipulato tra figli e genitori e registrato in forma scritta presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate entro 20 giorni dalla data di sottoscrizione (D.P.R. 131/86, art. 5, del T.U.I.R. - Testo Unico Imposte di Registro). Sono esclusi comodati tra parenti al di fuori dal primo grado.  Sono esclusi i comodati per le abitazioni di lusso (Cat, A1, A8 e A9). Per ulteriori dettagli consultare il seguente link Comodato gratuito

-          IMU Terreni agricoli – sono esenti i terreni appartenenti ai comuni riportai nella circolare Giugno/1993, definiti montani o parzialmente montani (in caso di parziale delimitazione - PD - l'esenzione vale solo per i terreni nelle zone parzialmente delimitate). Sono inoltre completamente esentati i terreni di proprietà e condotti da CD e IAP con iscrizione previdenza agricola e i terreni agricoli ubicati nei Comuni nelle isole minori. La detrazione di Euro 200,00 introdotta per il 2015 viene eliminata; è inoltre abolita l'esenzione per i terreni agricoli concessi in fitto o comodato da CD o IAP ad altri CD o IAP. Per ulteriori dettagli consultare il seguente link Terreni Agricoli 2016

-          TASI Abitazione principale: viene eliminata la TASI sull'abitazione principale per i proprietari e la quota TASI a carico degli occupanti/inquilini quando, per l'inquilino, l'immobile in locazione è abitazione principale. Rimane invece in vigore la TASI per le abitazioni principali di lusso (Cat, A1, A8 e A9).

-          Esenzione IMU estesa agli immobili di cooperative edilizie a proprietà indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari, anche in deroga al richiesto requisito della residenza anagrafica.

-          TASI Immobili Merce - art. 1, comma 14, lettera c): viene definito un valore di riferimento per la TASI sugli immobili merce (purché non venduti o locati) con aliquota all'1 per mille con facoltà per il Comune di azzerarla o aumentarla fino al 2,5 per mille – ESENTATI -.

Schede informative

-          Nota informativa Comune di Sergnano

-          Circolare N. 1/DF del 17 febbraio 2016

-          nota  prot. n. 2472 del 29 gennaio 2016

 

ISTANZA DI RIMBORSO PER VERSAMENTO TRIBUTO T.A.S.I. - I.M.U. ANNO 2015

Si comunica che in data 10.03.2016 il Consiglio Comunale ha provveduto ad approvare la Deliberazione n° 13 riguardante  l’annullamento in autotutela, ai sensi dell’art 21-nonies della legge 7 agosto 1990 n° 241, delle seguenti Deliberazioni IMU e  TASI anno 2015 (in grassetto i passaggi che interessano le modifiche apportate):

Consiglio Comunale n° 49 del 03/08/2015 avente per oggetto “IMU – Determinazione aliquote e detrazioni anno 2015 per l’applicazione imposta municipale propria” approvando le seguenti aliquote

  • 3,50 per mille da applicare alle abitazioni principali relative alle categorie catastali A1/-A/8-A/9 e relative pertinenze;
  • 10,60 per mille da applicare a tutti gli altri immobili comprese le aree edificabili e terreni agricoli e non agricoli;
  • Fabbricati rurali ad uso strumentale: esenti;
  • Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita: 
  • esenti fintanto che permanga tale destinazione e che gli stessi immobili non siano in ogni caso locati;
  • 10,60 per mille nel caso in cui gli immobili siano locati;
  • 200,00 € detrazione per abitazione principale rapportata al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica per le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A1/-A/8-A/9;

Consiglio Comunale n° 50 del 03/08/2015 avente per oggetto “TASI Tributo per i servizi indivisibili – Determinazione aliquote e detrazioni anno 2015” approvando le seguenti aliquote:

  • 2,50 per mille da applicare alle abitazioni principali per le categorie A escluse le A/1-A/8-A-9 e relative pertinenze come definite nell’IMU, occupate da un soggetto titolare del diritto reale sull’unità immobiliare;
  • 2,50 per milleda applicare alle abitazioni principali per le categorie A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze come definite nell’IMU, occupare da un soggetto titolare del diritto reale sull’unità immobiliare;
  • 1 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale;

L’annullamento in autotutela delle Deliberazione sopra richiamate comporta l’applicazione per l’anno 2015delle aliquote stabilite ed approvate per l’anno 2014 e precisamente:

Deliberazione di Consiglio Comunale n° 16 del 16.05.2014 avente per oggetto “IMU – Determinazione aliquote e detrazioni anno 2014 per l’applicazione Imposta Municipale Propria” approvando le seguenti aliquote:

  • 3,50 per mille da applicare alle abitazioni principali relative alle categorie catastali A1/-A/8-A/9 e relative pertinenze;
  • 10,00 per mille da applicare a tutti gli altri immobili comprese le aree edificabili e terreni non agricoli;
  • 200,00 € detrazione per abitazione principale rapportata al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica per le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A1/-A/8-A/9;

Deliberazione di Consiglio Comunale n° 17 del 16.05.2014 avente per oggetto “TASI Tributo per i Servizi Indivisibili – Determinazione aliquote e detrazioni anno 2014” approvando le seguenti aliquote:

  • 2,50 per mille da applicare alle abitazioni principali per le categorie A escluse le A/1-A/8-A-9 e relative pertinenze come definite nell’IMU, occupate da un soggetto titolare del diritto reale sull’unità immobiliare;
  • 2,50 per milleda applicare alle abitazioni principali per le categorie A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze come definite nell’IMU, occupare da un soggetto titolare del diritto reale sull’unità immobiliare;

 

Pertanto, per quanto sopradescritto, i rimborsi per l’eventuale versamento effettuato nel corso dell’anno 2015 in eccesso, potranno essere richiesti per le seguenti fattispecie: 

 

IMU

Altri immobili, escluse le abitazioni principali e relative pertinenze, comprese le aree edificabili e terreni agricoli e non agricoli, per i quali è stata CALCOLATA con aliquota 10,60 per mille MENTRE l’annullamento in autotutela comporta l’applicazione dell’aliquota 10,00 per mille.

Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita:

  • esenti fintanto che permanga tale destinazione e che gli stessi immobili non siano in ogni caso locati;
  • nel caso in cui gli immobili siano locati , per i quali è stata CALCOLATA con aliquota 10,60 per mille MENTRE l’annullamento in autotutela comporta l’applicazione dell’aliquota 10,00 per mille.

TASI

per i fabbricati rurali ad uso strumentale, per i quali è stata CALCOLATA con aliquota 1 per mille MENTRE l’annullamento in autotutela comporta il non versamento.

PERTANTO il Servizio Tributi procederà con le seguenti modalità operative per la verifica della corretta applicazione delle aliquote sopra indicate, da parte dei contribuenti, tenendo come riferimento:

  • per l’IMU e la TASI la data di scadenza del versamento delle relative imposte per l’anno 2016 (16 Giugno);

Inoltre, è qui disponibile il modulo per procedere in autonomia allistanza di rimborso sia per il tributo TASI e IMU versato in eccedenza dal contribuente, per l’anno 2015. Tale modulo può essere consegnato tramite le seguenti modalità:

 

-          PEC: comune.sergnano@pec.regione.lombardia.it

-          e.mail: serviziotributi@comune.sergnano.cr.it

oppure negli orari di apertura al pubblico dell’Ufficio Tributi

 

T.A.R.I. – Tassa rifiuti Il Comune provvederà ad inviare gli avvisi di pagamento per il versamento)

Con la Deliberazione di Consiglio Comunale n.32 del 30.03.2016 sono state approvate le tariffe relativa al tassa rifiuti (TARI) 2016 da versare con le seguenti scadenze:

RATA UNICA     31 LUGLIO 2016

1° RATA               31 MAGGIO 2016

2° RATA               31 LUGLIO 2016

3° RATA               30 SETTEMBRE 2016

 

TRIBUTO COMUNALE I.U.C. 2015 – I.M.U. -  T.A.S.I. – T.A.R.I.

I.M.U. - Imposta Municipale Propria

T.A.S.I. - Tributo sui servizi indivisibili

Schede informative

·         IMU-TASI InformativaIMUTASI2015

·         IMU-terreniagricoli

·         IMU-Nota IFEL terreni incolti

·         TASI – fabbricatiruralistrumentali

·         IMU-riduzionefabbricatiinagibiliinabitabili “Riduzione base imponibile per i fabbricati di interesse storico artistico e per i fabbricati dichiarati inagibili/inabitabili”

·         IMU TASI - dichiarazione

·         IMU TASI –codicetributo

·       IMU – DCC482015“Determinazione dei valori venali in comune commercio delle aree edificabili degli ambiti di espansione e delle aree ricadenti in zona "A - NUCLEO DI ANTICAFORMAZIONE" ai fini dell'accertamento dell'imposta Municipale Propria (IMU) per l'anno 2015.

T.A.R.I. - Tassa rifiuti 

 

TRIBUTO COMUNALE I.U.C. 2014

I.M.U. – T.A.S.I. - T.A.R.I.

Dal 1 Gennaio 2014, con legge n°147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014) modificato con Decreto Legge n°16 del 6 marzo 2014 convertito con voto senato il 30.04.2014,  è stata istituita l'Imposta unica Comunale (IUC), che è composta da:

-     I.M.U. Imposta Municipale Propria componente patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali

-    T.A.S.I. Tributo per i Servizi Indivisibili componente servizi, a carico del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, per servizi indivisibili comunali

-    T.AR.I. Tassa sui Rifiuti componente servizi destinata a finanziare i costi del servizio raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore

L’Imposta Unica Comunale (IUC) è basata su due presupposti impositivi:

-     uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore;

-     l’altro collegato all’erogazione e alla fatturazione di servizi comunali

NEWS-EVENTI RECENTI

 

 

 AMMINISTRAZIONE    TRASPARENTE

 

 

 

 

 

POPOLAZIONE: 3.591
Uomini: 1.797 Donne: 1.792
Visualizza le statistiche complete »

 

Albo Pretorio - Comune di Sergnano


Albo Pretorio - Comune di Sergnano

 

 

 

Powered by Klan.IT